PRESEPIO DI PASQUA 2008

APPARIZIONE DI GESU’ RISORTO A TOMMASO

08 Pasqua4

La scena vuole rappresentare il momento in cui Tommaso tocca la mano di Gesù e si inginocchia adorante davanti a lui.

08 Pasqua5

La tavola parzialmente imbandita richiama l’ultima cena, mentre la brocca e il catino rimandano alla lavanda dei piedi.

08 Pasqua2

“Pace a voi!”, scritto sulla parete frontale, sono le parole pronunciate da Gesù entrando nel cenacolo.

08 Pasqua6

La luce entra dalla porta alle spalle di Gesù Risorto ed illumina tutta la stanza buia creando un’atmosfera eterea e surreale.

08 Pasqua1

Brano del Vangelo

“La sera di quello stesso giorno, il primo dopo il sabato, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, si fermò in mezzo a loro e disse: “Pace a voi!”. Detto questo, mostrò loro le mani e il costato. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: “Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi”. Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: “Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi”. Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Didimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dissero allora gli altri discepoli: “Abbiamo visto il Signore!”. Ma egli disse loro: “Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito al posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò”. Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: “Pace a voi!”. poi disse a Tommaso: “Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!”. Rispose Tommaso: “Mio Signore e mio Dio!”. Gesù gli disse: “Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!”.”

Giovanni 20, 19-29

08 Pasqua7

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: