CORSO DI PRESEPISMO 2007

FARE IL PRESEPIO… A SCUOLA!!!

Nel mese di Novembre siamo stati invitati a collaborare alla realizzazione del presepio della scuola elementare e a testimoniare la nostra passione per il presepio.
Un’esperienza magnifica, in un periodo in cui è sempre più difficile difendere le nostre tradizioni e usanze cristiane nelle scuole e nei luoghi pubblici.

07 Corso

Primo incontro:
Tradizione, storia, stili, statue, proporzioni, tecnica, illuminazione, vegetazione, minuterie, suggerimenti e realizzazione di un presepio.

Secondo incontro:
Realizzazione degli edifici e delle minuterie.

Terzo incontro:
Realizzazione del fondale e del paesaggio.

Quarto incontro:
Disposizione di edifici, statue, vegetazione e minuterie.
Consegna della dispensa.

~ ~ ~ ~ ~

Quest’anno il presepe a scuola chi lo fa?
Noi di quinta, siamo i più grandi!
E… come lo facciamo?
Con le nostre mani, naturalmente!!
E se provassimo a chiedere aiuto ad un “esperto”, magari a L. del Gruppo Presepio?!!
E’ proprio così che è cominciata la  nostra avventura, con questa proposta della maestra e poi con  l’intervento di L. che è venuto, ci ha parlato e ci ha aiutato a realizzare il meraviglioso presepe che si può ammirare nell’atrio della scuola “G. Marconi” di Fossò (e poi alla Mostra Presepi in chiesa).
Oltre a darci una mano (anzi due!) e tante informazioni, L. ci ha trasmesso la sua passione.
Perciò siamo partiti in quarta, anzi in quinta!
Dopo aver invaso la classe con i materiali più disparati (cartone, polistirolo, muschio, corteccia, rametti, sabbia, sassi, segatura…) abbiamo cominciato a costruire e abbellire le casette, a realizzare con il das oggetti di vario tipo, preparare fasci di legno, paglia…
Poi giù tutti in atrio ad allestirlo preparando il cielo, le montagne, la grotta, il fiume, le strade, il fuoco, il pozzo…
Dopo il paesaggio è stato il momento delle statuine, del muschio, della sabbia, della segatura… e infine della spruzzata di neve.
E’ inutile dire quanto ci siamo divertiti, soprattutto realizzando gli oggetti e spostandoci spesso dall’aula all’atrio per trasportare il  materiale.
Quante risate per le scale!! Forse quella che si è divertita un po’ meno è stata la maestra. Pazienza.
Dobbiamo dire che ci è riuscito proprio bene.
Anche i nostri compagni che non sono cristiani ci hanno aiutato perché hanno capito che è una nostra tradizione e che farlo non vuol dire cambiare religione.
Ogni giorno, appena arriviamo,corriamo ad ammirare la nostra opera e constatiamo che spesso le statuine si spostano.
Sarà la MAGIA del Natale o… la MANO di qualcuno?

Classe Quinta A
Scuola elementare “G. Marconi” Fossò

Un grande saluto alla classe Quinta A del 2007-2008 !!!

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: